Catalogo

KAMBO E IBOGA. MEDICINE SCIAMANICHE IN SINERGIA

E-mail Stampa PDF

Giovanni Lattanzi

Kambo e Iboga. Medicine sciamaniche in sinergia

Roma, Bibliosofica, 2016. Formato cm 15x21, pagine 402, € 20,00  -  ISBN  978-88-87660-43-2

Immagine di copertina: Giovanni Lattanzi, Kambo: agradecido por toda sageza, 2012

Nota semplicemente con il nome di Kambo, la secrezione di una rana dal nome scientifico di Phyllomedusa bicolor, ha svolto per millenni un ruolo decisivo nella cultura sciamanica delle tribù dell'Amazzonia. Dall'altra parte dell'Oceano Atlantico, nell'Africa centro occidentale la corteccia della radice di una pianta sacra, la Tabernanthe Iboga, viene usata da tempi immemorabili dai Pigmei del Gabon e del Camerun.

In questa raccolta di ricerche antropologiche e scientifiche, interviste e testimonianze, oltre ad un'estensiva trattazione riguardante questi due enteogeni ancora poco conosciuti in Italia, Giovanni Lattanzi offre informazioni sulla sua innovativa metodologia.

Giovanni Lattanzi è il primo sciamano europeo ad aver elaborato un metodo di guarigione spirituale usando una sinergia di Kambo e Iboga applicando il Kambo sui Meridiani secondo le indicazioni della Medicina Tradizionale Cinese e somministrando la corteccia di Iboga ad alto e basso dosaggio.

Particolare attenzione viene rivolta agli studi sui peptidi presenti nella secrezione del Kambo effettuati dal Professor Vittorio Erspamer, nominato al Nobel per la Medicina e la Fisiologia da Rita Levi Montalcini; agli studi sull'Ibogaina, un alcaloide della corteccia di radice di Iboga divenuto noto per la sua sorprendente capacità di risolvrere problemi legati alla tossicodipendenza, ADHD e ADD; agli studi sull'attivazione da parte dell'alcaloide Ibogaina di stati di coscienza quali il sogno lucido e il sonno attivo; all'esempio di Nikola Tesla che testimonia come sogni e visioni abbiano cambiato il nostro mondo. Un intero capitolo del libro è dedicato alla tradizione tolteca di Don Juan e Carlos Castaneda, ai segreti che questa ancora cela e all'inquietante universo de los voladores.

In un'era in cui la salute pubblica viene sempre più monopolizzata dagli interessi delle big farmas, l'autore ci mostra come le più recenti ricerche effettuate sugli enteogeni stiano apportando un contributo decisivo verso la comprensione dell'universo del cervello umano e della sua intrinseca capacità di 'risettare' sé stesso e ci aiuta a comprendere come l'affascinante universo degli enteogeni sia ben lontano dai pregiudizi con i quali viene sbrigativamente liquidato in Occidente.

Giovanni Lattanzi è nato a Roma nel 1962. Si è laureato in Religioni e Filosofie dell'India e dell'Estremo Oriente con il professor Corrado Pensa che lo ha iniziato alla meditazione Vipassana. Per più di dieci anni ha praticato meditazione Zen in Francia, nella comunità buddhista di Plum Village fondata dal Maestro Thich Nath Hanh e dal 2005 è fardado della chiesa olandese del Santo Daime, il Ceu da Santa Maria. Pittore e poeta, ha tenuto mostre - personali e collettive - e performance d'arte in Europa; ha pubblicato due libri di poesie spirituali, Dall'acqua e dal fuoco (2006) e Door Water en Vuur (2007). Dal 2009 facilita cerimonie di Kambo e Iboga in vari paesi tra cui Olanda, Italia, Repubblica Ceca, Finlandia, Messico e Perù e conduce workshop per aspiranti facilitatori di Kambo interessati ad imparare il suo metodo di applicazione. Vive e lavora ad Amsterdam.

 

LETTERE SUGLI SCRITTI E IL CARATTERE DI JEAN-JACQUES ROUSSEAU - RIFLESSIONI SUL SUICIDIO

E-mail Stampa PDF

MADAME DE STAËL

Lettere sugli scritti e il carattere di Jean-Jacques Rousseau

Riflessioni sul suicidio

A cura e con introduzione di Livio Ghersi

Traduzione di Andrea Inzerillo

Roma, Bibliosofica, 2016

Formato cm. 15x21, pagine 168   € 12,00   -   ISBN 978-88-87660-42-5

 

Immagine di copertina: Firmin Massot, ritratto di Madame de Staël accanto al busto di suo padre, Jacques Necker

Duecentocinquanta anni or sono, il 22 aprile del 1766, nasceva a Parigi Germaine Necker. Nota al mondo come Madame de Staël. Era l’unica figlia di un personaggio storico, Jacques Necker (1732-1804) e lei stessa fu testimone di vicende storiche di primaria importanza: la Rivoluzione francese, il Terrore, la sconfitta dei giacobini e l’avvento del Direttorio, l’ascesa al potere di Napoleone Bonaparte, l’impero napoleonico, la Restaurazione dei Borbone. Ciò che rende veramente interessante il lascito ideale di Madame de Staël è che in lei si siano felicemente congiunti l’espressione del nascente pensiero liberale e la rivendicazione di una ben più antica tradizione di libertà repubblicana. Il suo liberalismo era tutt’altro che un indirizzo di politica economica, ma aveva molto a che vedere con la rule of law, ossia con la concezione dello Stato di diritto, e con la lotta, tipicamente repubblicana, contro la tirannia ed il dispotismo.

Questa edizione della Casa Editrice Bibliosofica ripropone, con una nuova traduzione in lingua italiana, due dei tre saggi che Madame de Staël pubblicò per i tipi dell’Editore Nicolle nel 1814. Quando poté finalmente tornare a Parigi dopo l’abdicazione di Napoleone.

Il primo saggio, Lettres sur les écrits et le caractère de Jean-Jacques Rousseau, era stato già pubblicato  nel dicembre del 1788. Allora Rousseau non era ancora la gloria nazionale, i cui resti mortali furono traslati nel Pantheon di Parigi. Al momento della sua morte, il 2 luglio del 1778, Rousseau era un isolato: avversato e schernito da Voltaire e dagli illuministi in genere; considerato non equilibrato; ritenuto tanto scontento di sé che la tesi che si fosse suicidato non smise mai di circolare, nonostante le smentite ufficiali.

Madame de Staël contribuì a consacrare l’autore dell’Emilio e della Nuova Eloisa come «il più eloquente» tra gli scrittori di lingua francese. Lo stimò meno, invece, come pensatore politico.

Il secondo saggio, Réflexions sur le suicide, fu scritto dall’Autrice venticinque anni dopo la prima stesura delle Lettere su Rousseau. Risente di quella che ad alcuni biografi sembrò una “crisi mistica”. In realtà, si trattava del riemergere dell’esigenza religiosa. La religiosità di Madame de Staël era di impronta protestante e prescindeva dalla mediazione dei preti. Dio era la meta della sua ricerca, tanto più sincera perché liberamente condotta; lei non cessava di interrogarsi sulle conseguenze concrete che l’esistenza di Dio, concepito secondo le caratteristiche che il Cristianesimo gli attribuisce, comportasse nella vita degli esseri umani. Qui l’Autrice chiarisce bene che il suicida restringe il proprio orizzonte mentale a sé stesso ed alla propria infelicità. È un egoista. Viceversa, il modo di vivere più positivo è caratterizzato dal sentimento di “dedizione” (in francese,  dévouement). La dedizione, il “dedicarsi”, rende il senso di una scelta altruistica. Si tratta di operare il bene di altri esseri umani in carne ed ossa, o di servire una causa apparentemente astratta, perché generale, ma comunque preordinata al bene comune.

Il curatore, Livio Ghersi, è stato funzionario dell’Assemblea regionale siciliana. Appassionato di studi storici e filosofici, ha pubblicato diversi titoli per i tipi di Bibliosofica, tra i quali Croce e Salvemini. Uno storico conflitto ideale ripensato nell’Italia odierna (2007) e la silloge di scritti Liberalismo unitario (2011).

 

TEMPORA 5 - Collana di Studi Storici, Filosofici, Umanistici

E-mail Stampa PDF

IL NOVECENTO

Roma, Bibliosofica, 2015

Formato cm 15x21, pagine 278, 

€ 15,00 - ISBN 978-88-87660-41-8

Contributi di: Giovanni Feliciani, Giuseppe Saponaro, Silvia Danesi Squarzina, Gaetano Origo, Fabio Nicolosi, Paolo Puppa, Franca Angelini, Guido Simone Neri, Giuliana Caselli, Giuseppe D’Acunto, Monica Palliccia, Giorgio Taffon, Andrea Franceschi, Silvia De Paola

Noi del Comitato Direttivo di “Tempora”  vogliamo proporre un mondo fatto di pace e di  bellezza, e non ci stancheremo mai di diffondere la cultura e la conoscenza; soprattutto attraverso i libri, che rimangono uno dei fondamentali baluardi per combattere l’ignoranza e la violenza e per ribadire il sacrosanto diritto dei popoli alle proprie aspirazioni individuali e alla tanto sospirata Libertà.

TEMPORA è un viaggio nel Tempo alla ricerca dei segni caratteristici, dei tratti fondamentali, delle idee innovative e radicali di ogni secolo, che permettano di capire quali circostanze possano collegare il passato al presente, in una sorta di continuità storica. L’intenzione è quella di rendere attuale la storia attraverso i tempi. Il periodo in cui i frutti giungono a maturazione è chiamato TEMPORA, noi lo usiamo nel significato in cui i fatti giungono a un punto storico di non ritorno. I saggi di filosofia del Tempo qui raccolti si propongono di cogliere tali aspetti, come sprazzi di luce tesi a comporre un affresco multitemporale, in modo che dall’insieme di prospettive diverse si possa risalire al senso generale o globale dell’epoca storica considerata. Giovanni Feliciani                                                                                                   

L’idea che è alla base di questa pubblicazione, è che il tempo, pur sviluppandosi in una molteplicità di periodi storici particolari, è un continuum unico che può essere analizzato analogicamente nel suo stesso costituirsi nel corso della storia umana da molteplici angolazioni, che non sempre sono su un territorio disciplinare ben definito, ma al contrario si trovano situate in zone di confine di cui nessuno (né gli storici, né i filosofi, né gli antropologi e via dicendo) può rivendicarne il pieno possesso. Questo è il modo di considerare la storia delle vicende umane di TEMPORA: la storia intesa non solo come impresa sociale, ma costituita socialmente dalla categoria della temporalità, propria dell’essere umano con tutte le sue variazioni nel corso dei secoli.             Guido Simone Neri  

Nel nuovo millennio ha senso interrogarsi ancora sul significato di quei fenomeni, che nei secoli si sono succeduti in virtù dell’amore per la speculazione filosofica? Ed è utile compararci con i grandi avvenimenti del passato, per spiegare molte delle problematiche odierne che sono alla base dei numerosi conflitti che minano le società occidentali? La risposta è certamente affermativa. TEMPORA si augura di essere un valido strumento di argomentazione per recuperare e confrontare, nel presente, le radici del nostro sapere e con esse l’immenso patrimonio che la nostra civiltà passata detiene, a torto troppo spesso dimenticato.       Fabio Nicolosi

Immagine di copertina: La signora in rosa (Ritratto di Olivia de Subercaseaux Concha) 1916  

Giovanni Boldini, Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea, Ferrara

 

 

VIVERE AL RITMO DELLA RADICALITA' NELLA STORIA

E-mail Stampa PDF

GIOVANNI FELICIANI

Vivere al ritmo della radicalità nella storia

 Roma, Bibliosofica, 2015

 Formato cm 15x21, pagine 482,

 € 20,00 - ISBN 978-88-87660-40-1

 

 

 

Bisogna sempre saper dubitare di aver raggiunto la certezza. C’è sempre qualcosa che sfugge alla comprensione. Non esiste né esisterà mai una verità o una soluzione assoluta. L’umanità sarà sempre alla ricerca, perché solo così potrà evitare di rassegnarsi di fronte all’ignoto e quindi di fermare l’evoluzione. Non esistono principi assoluti perché tutto è destinato a cambiare. Nulla è immutabile, tutto si trasforma. La mutazione è valida in ogni settore della vita. Questa concezione si può definire “vivere al ritmo della radicalità nella storia”, come se appunto dovunque esistesse una tensione radicale tesa al mutamento, al cambiamento, alla trasformazione. L’universo, il mondo, la storia, la vita, ogni essere umano, hanno tutti e tutto un “ritmo”. Ogni cosa ha un suo ciclo di nascita e di morte. Il ritmo è l’armonia del tutto. La legge della storia è il movimento perpetuo e dinamico dei cambiamenti. Questa è la legge storica del divenire: la creazione, il recupero e il superamento. Occorre “immaginare” il futuro per poter superare il presente, occorre saper intravedere il senso della storia, che è quello di migliorare le condizioni generali del pianeta e dell’umanità. Il senso della storia dell’universo è tutto nel voler sconfiggere il nulla. Lo Spirito del mondo sta nel suo struggente desiderio di perpetuare la Vita. Vi sono alcuni individui che vivono fuori del tempo presente, inseriti in una dimensione spirituale al di là del tempo, forse in una quarta dimensione mentale. Essi non si lasciano afferrare dai miti dell’oggi ma guardano al futuro, lo prevedono e quasi lo vivono. Ciò vuol dire partecipare allo “spirito” del mondo, al suo delinearsi, al suo manifestarsi, al suo farsi; e sentirsi abitanti del pianeta Terra.

INDICE: Introduzione. 1) Il pattume banalizzato quotidiano. 2) L’arroganza del potere. 3) Smascherare le false verità. 4) Il rifiuto del consumismo spettacolare. 5) Soppressione radicale di tutti i valori assoluti. 6) Verso una civiltà de-condizionata. 7) L’evoluzione verso una coscienza superiore. 8) Fondamenti e prospettive di una nuova filosofia gioiosa. 9) Amore e Armonia. 10) La rivoluzione etica interiore. 11) Lo stato anarchico. 12) L’arte di vivere. 13) La creatività come norma di saggezza. 14) Il ritmo della radicalità nella storia. 15) Il dualismo eterno. 16) I confini del mondo. 17) Teoria della sovversione e della rivolta. 18) Il senso della storia. Epilogo. Fonti.

Giovanni Feliciani (Siena, 1951), Laurea in Filosofia e Diploma di ricerca nelle Scienze storico-morali, da sempre ha una grande passione per i libri e la lettura. È stato libraio, bibliotecario, ricercatore. Ha fondato e dirige la Casa Editrice Bibliosofica, a Roma, presso la quale ha pubblicato: Bìblius. Libro dei libri  (1999), una vera e propria Enciclopedia del Libro; Bibliosofia. Scienza del Libro e della Lettura (2011); inoltre ha  curato, insieme ad altri, il volume: La cultura brucia. Anna e la libreria Uscita nella Roma degli anni ’70  (2010). È cofondatore della collana di Studi Storici, Filosofici, Umanistici “Tempora”.

Immagine di copertina a cura dell’autore: Occhi che guardano attraverso l'infinito.

 

 

LA BIBLIOTECA PUBBLICA

E-mail Stampa PDF

VIRGINIA CARINI DAINOTTI

La Biblioteca Pubblica. Antologia degli scritti

a cura di Giovanni Feliciani

Roma, Bibliosofica, 2014 

Formato cm 15x21, pagine 88  

€ 10,00 - ISBN 978-88-87660-39-5

 

Virginia Carini Dainotti (Torino, 1911 – Roma, 2003) ha dedicato tutta la sua vita al rinnovamento e alla diffusione della Biblioteca Pubblica, e alla crescita della professione bibliotecaria in Italia. È stata direttrice della Biblioteca Statale di Cremona e della Biblioteca di storia moderna e contemporanea di Roma, poi Ispettrice generale del Ministero della Pubblica Istruzione. Sue opere principali: La Biblioteca Pubblica istituto della democrazia, 2 volumi, Milano, Fratelli Fabbri Editori, 1964; La Biblioteca Pubblica in Italia tra cronaca e storia (1947 – 1967). Scritti, Discorsi, Documenti, 2 volumi, Firenze, Leo S. Olschki Editore, 1969. 

I testi di Virginia Carini Dainotti riportati in questa Antologia dgli scritti sono ancora molto attuali, anche perché la “Biblioteca Pubblica”, intesa come luogo abituale di frequentazione da parte dei cittadini, è ancora un lontano traguardo da raggiungere in Italia, dove perdura una profonda ignoranza nei confronti del Libro, considerato un bene superfluo, visto che più del 50% della popolazione non legge “mai” nulla, e il restante raggiunge miserande percentuali di lettura. Virginia Carini Dainotti (1911 – 2003) è stata, dal 1936 al 1942, direttrice a soli 25 anni della Biblioteca Statale di Cremona, che riorganizzò completamente ispirandosi al modello della public library, e dove creò, nel 1938, la prima sala per ragazzi in Italia. La "Sala conferenze” della biblioteca è stata intitolata a suo nome nel 2013.

Giovanni Feliciani (Siena, 1951), è stato libraio, bibliotecario, ricercatore. Ha fondato e dirige la Casa Editrice Bibliosofica, a Roma, presso la quale ha pubblicato: Bìblius. Libro dei libri (1999); Bibliosofia. Scienza del Libro e della Lettura (2011); inoltre ha curato, insieme ad altri, il volume: La cultura brucia. Anna e la libreria Uscita nella Roma degli anni ’70 (2010).

Immagine di copertina: Sala di lettura della Biblioteca Statale di Cremona 

 

MAX STIRNER. VITA E OPERE

E-mail Stampa PDF

 JOHN HENRY MACKAY

 Max Stirner. Vita e Opere

 Roma, Bibliosofica, 2013

 Formato cm 15x21, pagine 228,

 € 13,00 - ISBN 978-88-87660-38-8

 Traduzione di Claudia Antonucci

 

Max Stirner, pseudonimo di Johann Caspar Schmidt (Bayreuth 1806 – Berlino 1856), filosofo tedesco. Sue opere principali: L’Unico e la sua proprietà (1845), Scritti minori e risposte ai critici dell’Unico (1842-1847), Storia della reazione (2 voll., 1852).

John Henry Mackay (Greenock 1864 – Charlottenburg 1933), scrittore tedesco di origine scozzese. Sue opere principali: Tempesta (raccolta di poesie, 1888), Gli anarchici (1891), Max Stirner (1898), I cercatori di libertà (1920).

Quando, nell’estate del 1887, il giovane poeta scozzese John Henry Mackay si imbatté nel nome di Max Stirner e nella sua opera L’Unico e la sua proprietà, fu come folgorato da un incomparabile desiderio di approfondirne la conoscenza. E fu così che, con grande entusiasmo, dedicò molti anni della sua vita alla ricerca di tutte le fonti possibili, sia testimoniali che documentarie, per realizzare una biografia, per raccogliere i testi, per perpetuare la memoria, insomma per togliere dall’oblio quell’oscuro filosofo, morto in povertà e ormai dimenticato da tempo.

Quella del Mackay rimane a tutt’oggi l’unica biografia attendibile di Max Stirner. Ne curò tre successive edizioni, negli anni 1898, 1910, 1914. Quest’ultima viene qui utilizzata per la prima traduzione pubblicata in lingua italiana. Essa colma una lacuna, in quanto un’opera scritta con così grande passione merita di essere conosciuta, soprattutto perché apre un velo più “umano” rispetto alla imponente bibliografia stirneriana, incentrata quasi esclusivamente su studi e ricerche di preminente carattere filosofico.

Immagine di copertina: Max Stirner in un disegno di Friedrich Engels

 

L'ABBRACCIO DELLA VITA

E-mail Stampa PDF

ENRICO BERTI - REMO BODEI - PAOLO D’ANGELO - ELENA GAGLIASSO - ELIO MATASSI - MARCELLO VENEZIANI

L’abbraccio della vita

La vita è…filosofia, desiderio, destino, arte, musica, natura!

 

Roma, Bibliosofica, 2013

Formato cm 15x21, pagine 112,

10,00 - ISBN 978-88-87660-37-1

 

 Il libro è a cura dell’associazione culturale “Vivere con filosofia”.

Rosanna Buquicchio per l’adattamento del testo, l’introduzione, le schede biografiche degli autori, gli indici delle opere citate, per le note ai saggi di Remo Bodei, Marcello Veneziani e Elena Gagliasso.

Rosaria Restuccia per le note ai saggi di Paolo D’Angelo e di Elio Matassi.

Guido Simone Neri per le note al saggio di Enrico Berti.

 

"L’abbraccio della vita" raccoglie i contributi di sei fra i più noti filosofi del panorama nazionale. Il tema della vita è la base comune di ogni intervento che viene declinato da parte degli autori in specifici settori di studio e ambiti di ricerca.

Leggi tutto...
 

GLI AMORI SOFFERTI DI CESARE PAVESE

E-mail Stampa PDF

 

SILVIA DE PAOLA

  

Gli amori sofferti di Cesare Pavese

Roma, Bibliosofica, 2013

Formato cm 15x21, pagine 96,  

€ 9,00 - ISBN 978-88-87660-36-4    

In copertina una classica raffigurazione della dea Artemide.

 

 

La figura femminile ha da sempre avuto un ruolo ambivalente per Cesare Pavese: dalla “donna dalla voce rauca” (Tina Pizzardo) alla “donna venuta di marzo” (Constance Dowling), esprime la ragione prima dell’esistenza e l’ultima speranza prima del suicidio dando voce ad un sentimento tanto autentico, quanto disperato.

Attraverso un excursus letterario dell’opera pavesiana, dal neorealismo degli inizi fino al concetto di mito, si è analizzata la sua opera più cara, ovvero Dialoghi con Leucò, al cui interno assume un ruolo significativo il dialogo La belva. Infatti la figura della dea Artemide, protagonista della vicenda, chiarisce in modo suggestivo la percezione della creatura femminile per il poeta. Ci è sembrato, a questo proposito, di intravedere un collegamento tra “la belva” e le figure delle donne più importanti della sua vita. 

  

Leggi tutto...
 

LA CONCEZIONE DELLA MISURA IN GIORDANO BRUNO RIVISTA DA BERTRANDO SPAVENTA

E-mail Stampa PDF

 GAETANO ORIGO

La concezione della misura in Giordano Bruno rivista da Bertrando Spaventa

Roma, Bibliosofica, 2013

Formato cm 15x21, pag. 112,

€ 9,00 - ISBN 978-88-87660-35-7 

Immagine di copertina: Lo stupore infinito dell'uomo, di Flora Di Meo 

Parlare di misura e di valore di misura in un’epoca, come la nostra, equivale a realizzare la presumibile superiorità di ciascun uomo nei confronti di un altro, mentre per il Bruno e per lo Spaventa, suo peculiare interprete, la misura va presa come termine di confronto e di sfida che tutti gli individui lanciano nei confronti del destino che sembra così stretto in quanto oppresso dalle misure.
Per oltrepassare le misure oppressive i filosofi si debbono, pertanto, liberare della dialettica della quantità e della qualità, per prendere la strada opposta dell’impulso che liberamente, sfidando il destino, è in grado di realizzarlo, di là dal tempo che in ogni caso prende sempre e pur in ogni modo le misure adeguate per noi.

Leggi tutto...
 

JUAN PERON GIOVANNI PIRAS DUE NOMI UNA PERSONA

E-mail Stampa PDF

PEPPINO CANNEDDU

Juan Peron Giovanni Piras due nomi una persona

Roma, Bibliosofica, 2012

Formato cm. 15x21, pagine 224

€ 15,00 - ISBN 978-88-87660-34-0

 

Nel libro, con questa nuova e aggiornata edizione, si racconta la storia di Giovanni Piras, un povero contadino di Mamoiada (Nuoro) emigrato nel 1909 dalla Sardegna in Argentina, dove dopo alcuni anni di duro lavoro, per poter accedere al “Collegio Militar de la Nacion” (Buenos Aires) è costretto a cambiarsi nome e nazionalità, e da Giovanni Piras diviene… Juan Peron, leader dei “Descamisados”, fondatore del partito “Giustizialista” ed infine Presidente di quella nazione che 37 anni prima lo aveva visto sbarcare come un povero emigrante.
Il reportage è condotto tra la Sardegna, la Spagna e l’Argentina, ed è corredato da interviste, fotografie, documenti inediti ed infine con la perizia grafica della scrittura di Giovanni Piras, analizzata e confrontata con quella di Juan Peron.
“All’alba di un giorno d’estate del 1909, da Mamoiada in Sardegna, un gruppo di giovani si avviava a piedi per un sentiero polveroso verso la vicina Nuoro…”
“Partivano con niente, si lasciavano dietro le spalle disoccupazione e miseria…”

Visualizza Descrizione Completa
 

TEMPORA 4 - Collana di Studi Storici, Filosofici, Umanistici

E-mail Stampa PDF

L’OTTOCENTO

Roma, Bibliosofica, 2011
Formato cm 15x21, pagine 240,
€ 13,00 - ISBN 978-88-87660-33-3

Contributi di:
Giuseppe Saponaro, Livio Ghersi, Fabio Nicolosi,
Luigi Squarzina, Guido Simone Neri,
Gaetano Origo, Ottavia Murru, Giuliana Caselli

La Giovine Italia è la fratellanza degli Italiani credenti in una legge di progresso e di dovere; i quali, convinti che l’Italia è chiamata ad essere nazione - che può con forze proprie crearsi tale - che il mal esito dei tentativi passati spetta, non alla debolezza, ma alla pessima direzione degli elementi rivoluzionari - che il segreto della potenza è nella costanza e nell’unità degli sforzi - consacrano, uniti in associazione, il pensiero e l’azione al grande intento di restituire l’Italia in nazione di liberi ed egualiuna, indipendente, sovrana.
Giuseppe Mazzini

TEMPORA è un viaggio nel Tempo alla ricerca dei segni caratteristici, dei tratti fondamentali, delle idee innovative e radicali di ogni secolo, che permettano di capire quali circostanze possano collegare il passato al presente, in una sorta di continuità storica. L’intenzione è quella di rendere attuale la storia attraverso i tempi.
Il periodo in cui i frutti giungono a maturazione è chiamato TEMPORA, noi lo usiamo nel significato in cui i fatti giungono a un punto storico di non ritorno.
I saggi di filosofia del Tempo qui raccolti si propongono di cogliere tali aspetti, come sprazzi di luce tesi a comporre un affresco multitemporale, in modo che dall’insieme di prospettive diverse si possa risalire al senso generale o globale dell’epoca storica considerata.
Giovanni Feliciani

VISUALIZZA DESCRIZIONE COMPLETA
 

BIBLIOSOFIA Scienza del Libro e della Lettura

E-mail Stampa PDF

GIOVANNI FELICIANI

BIBLIOSOFIA
Scienza del Libro e della Lettura

Roma, Bibliosofica, 2011

Formato cm 15x21, pagine 160, € 13,00 - ISBN 978-88-87660-32-6

Immagine di copertina a cura dell’autore

 

 

Ci sono individui sensibili che camminano sull’orlo della storia, scrutano in avanti e la percorrono in avanti, indicando ad altri il cammino da compiere. Tutte le cose nuove nascono da una rottura “rivoluzionaria” con la tradizione passata.
Con il termine Bibliosofia, composto dalle radici greche biblion (libro) e sophia (saggezza, dottrina, scienza, studio, conoscenza), ci si propone di coniugare le discipline legate tradizionalmente allo studio dei libri (bibliologia, bibliografia, biblioteconomia), alla filosofia.
La Bibliosofia si colloca al di là e al di sopra di loro, tutte e tre indicate come scienze. A maggior ragione quindi la Bibliosofia possiamo considerarla una scienza, visto che le comprende tutte.
La Bibliosofia indica la scienza, conoscenza, dottrina e studio globale del Libro, in tutti i suoi aspetti e settori.

È la scienza del Libro in generale, compreso lo studio del suo contenuto intrinseco.
La Bibliosofia riguarda sia la conoscenza dei libri, e del loro contenuto, che la conoscenza tratta dai libri: non comporta la cognizione specialistica in un determinato campo dello scibile, ma la “sapienza” derivata dalla Lettura di tutti i libri, anche pochi, che ci interessano, integrata dalle esperienze della vita, con lo scopo di formarsi una propria visione del mondo, della realtà, dell’universo.
La Bibliosofia è qualcosa di più che una Scienza globale e universale del Libro e della Lettura: essa confina con la Sapienza.
La Bibliosofia è un nuovo sistema di pensiero.

GIOVANNI FELICIANI (Siena, 1951), Laurea in Filosofia e Diploma di ricerca nelle Scienze storico-morali, da sempre ha una grande passione per i libri e la lettura. È stato libraio, bibliotecario, ricercatore.
Ha fondato e dirige la Casa Editrice Bibliosofica, a Roma, presso la quale ha pubblicato: Bìblius. Libro dei libri (1999), una vera e propria Enciclopedia del Libro; ha scritto due saggi per la collana Tempora dedicati a Il Cinquecento (2007) e Il Seicento (2008); inoltre ha curato, insieme ad altri, il volume: La cultura brucia. Anna e la libreria Uscita nella Roma degli anni ’70 (2010).

 

 

 
E-mail Stampa PDF

LIBERALISMO UNITARIO
(Scritti  2007-2010)

LIVIO GHERSI

Roma, Bibliosofica, 2011
Formato cm. 15x21, pagine 336, € 12,00 - ISBN 978-88-87660-31-9

In qualunque Paese retto da liberi ordinamenti, è normale che si manifestino contrasti politici; che riguardano il modo di affrontare i problemi dell’oggi e le diverse visioni del futuro.
La non invidiabile caratteristica italiana è che i medesimi contrasti politici si trasferiscano pure nel campo storiografico, mantenendo tutto il loro carico di passionalità, fino ad arrivare a radicali negazioni della storia nazionale.
Questo libro difende l’Italia, lo Stato italiano unitario. Muove da un sentimento di rispetto e di riconoscenza nei confronti dei patrioti del Risorgimento che, a prezzo di durissimo impegno e di grandi sacrifici, riscattarono il nostro Paese dalla condizione di territorio dominato e sfruttato da potenze straniere e lo portarono allo stesso livello dei più progrediti Stati europei.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

BERTRANDO SPAVENTA INTERPRETE DI BRUNO, VICO ED HEGEL

GAETANO ORIGO

Roma, Bibliosofica, 2011
Formato cm 15x21, pagine 176, € 10,00 - ISBN 978-88-87660-30-2
Copertina: Bertrando Spaventa

Infinità e dialettica dell’Infinito-finito sono i due temi su cui si concentra il conflitto filosofico che vede impegnati nella veste di protagonisti assoluti il Bruno, il Vico e lo Hegel, accompagnati dallo Spaventa che ne interpreta le focali istanze prodotte dal pensiero che tutto muove e promuove sia nello scorrere della vita dell’Universo sia di quella degli uomini, divenendo a tal punto consapevole del loro destino futuro. Esso si costruisce passando pure per il discorso, ovvero per la filologia che riconosce, tuttavia, e sempre, il ruolo peculiare del pensiero che non è solo quello proprio, ma anche quello degli altri col quale puntigliosamente si confronta, per aspirare, in realtà, a conoscere la verità esaustivamente in tutte le forme da esso preconizzate.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

LO SVILUPPO SOSTENIBILE

Vivere pensando alle generazioni future

OLIMPIO GUERRA
Roma, Bibliosofica, 2011
Formato cm 15x21, pagine 80, € 10,00 - ISBN 978-88-87660-29-6
Nuova edizione aggiornata
Copertina: Progetto grafico di Ivano Comessatti


Gli abitanti della Terra, alla fine del 2011, saranno circa 7 miliardi. Per massimizzare i propri guadagni, un miliardo e mezzo di persone creano problemi immani ai rimanenti 5 miliardi e 500 milioni.
I primi hanno tutto, anche il superfluo, gli altri spesso non hanno il necessario per vivere. Questi 5.500 milioni sono lasciati ai margini perché non disturbino gli altri 1.500 milioni che possono così continuare nella stolta politica di aumentare enormemente i loro guadagni, distruggendo ricchezze che appartengono all’intera umanità e soprattutto alle generazioni future.
Eticamente i 1.500 milioni credono di essere a posto?

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

PICCOLA ENCICLOPEDIA DELLE ARTI TERAPIE

a cura di ROLANDO RENZONI
Roma, Bibliosofica, 2010
Formato cm 15x21, pagine 160,€ 12,00 - ISBN 978-88-87660-28-9

Questa Piccola Enciclopedia delle Arti Terapie è stata ideata su iniziativa di Rolando Renzoni, già fondatore e realizzatore della prima stagione (1994/2007) della rivista Arti Terapie, alla quale contribuirono generosamente operatori arteterapeuti, con studi, ricerche, esperienze, che testimoniarono, con i loro scritti, una realtà culturale, scientifica e professionale ancora in fase iniziale ma vivacemente operativa, già presente in molte strutture pubbliche e private italiane. Il volume raccoglie le tante voci dell’ambito arteterapeutico, definendone il significato aggiornato e conosciuto tra tutti gli operatori psicoterapeuti nell’assistenza al disagio psichico individuale.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

TEMPORA 3 - Collana di Studi Storici, Filosofici, Umanistici
IL SETTECENTO

Roma, Bibliosofica, 2010
Formato cm 15x21, pagine 160, € 10,00 - ISBN 978-88-87660-27-2
Immagine di copertina: I littori riportano a Bruto i corpi dei suoi
figli, Jacques-Louis David, Parigi, Musée du Louvre (1789)
Contributi di: Fabio Nicolosi, Giuseppe Saponaro,
Luigi Squarzina, Guido Simone Neri, Andrea Franceschi

L’illuminismo è l’uscita dell’uomo da uno stato di minorità il quale è da imputare a lui stesso. Minorità è l’incapacità di servirsi del proprio intelletto senza la guida di un altro. Imputabile a se stessi è questa minorità se la causa di essa non dipende da difetto di intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di servirsi del proprio intelletto senza esser guidati da un altro. Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza! È dunque il motto dell’illuminismo.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

LA CULTURA BRUCIA
Anna e la libreria Uscita nella Roma degli anni ’70

Roma, Bibliosofica, 2010
Formato cm 15x21, pagine 108, € 10,00 - ISBN 978-88-87660-26-5
A cura di: Giovanni Feliciani, Editrice Bibliosofica
Catia Gabrielli, Libreria Fahrenheit 451, Gianni Peg
Con la collaborazione di: Haidi Gaggio Giuliani
Contributi di: Arturo Accolti Gil, Giuseppe Casetti, Giancarla Ceppi,
Giovanni Feliciani, Gino Ferri, Catia Gabrielli, Veniero Gaggio,
Haidi Gaggio Giuliani, Teresa Gennari, Giulio Laurenti,
Annamaria Mazzoni, Gianni Peg, Gian Luca Spadoni
Immagine di copertina: Progetto grafico di Gianni Peg

Nella Roma degli anni ’70, dal “movimento” iniziato con le lotte studentesche del maggio ’68 e proseguito poi dai gruppi extraparlamentari, sono emersi fenomeni di cultura indipendente, di cui la libreria USCITA di Anna Gaggio ha rappresentato un esempio emblematico e un punto di riferimento fino alla fine degli anni ’80. Fu a Roma la prima libreria “militante”, nella quale convergevano libri, opuscoli, documenti, materiali autoprodotti altrove introvabili, sviluppando pure giorno per giorno (e notte per notte) iniziative di cinema, teatro, presentazioni e dibattiti.
Da lì sono passate tutte quelle persone che allora a Roma, in Italia e anche nel mondo si impegnavano politicamente, in senso rivoluzionario, antimperialista e terzomondista.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

STORIA DELL'EDITORIA PER RAGAZZI IN ITALIA
TRA FINE '800 E PRIMO '900

OTTAVIA MURRU

Roma, Bibliosofica, 2009
Formato cm 15x21, pagine 160, € 13,00 - ISBN 978-88-87660-25-8
Immagine di copertina a cura dell’autrice

Questo libro nasce dalla passione dell’autrice per la letteratura per ragazzi, sovente sconosciuta o dimenticata.
Tutti conosciamo Le avventure di Pinocchio, Cuore, Il giornalino di Gian Burrasca, ma dove sono finiti il Signor Bonaventura e le sue meravigliose avventure? E le Pistole d’Omero o Le memorie di un pulcino? Li ritroviamo in questo testo, che ripercorre le tappe fondamentali dell’editoria per ragazzi dall’unità d’Italia agli anni venti del Novecento.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

D'ANDREA, VICO E SPAVENTA
Lettori e interpreti della filosofia moderna

GAETANO ORIGO

Roma, Bibliosofica, 2009
Formato cm 15x21, pagine 144, € 9,00 - ISBN 978-88-87660-24-1
Immagine di copertina: Frontespizio dell’edizione definitiva della Scienza Nuova
pubblicata a Napoli nel 1744 e posta in commercio dopo il luglio dello stesso anno.
Consta di due volumi in ottavo con numerazione continua da 1 a 528, più 6 pagine
non numerate all’inizio e 4 in fine. L’autografo vichiano, usato per la stampa di
quest’edizione, è conservato alla Biblioteca Nazionale di Napoli.

Atomismo ed ingegno inventivo sono i due referenti storico-filosofici che penetrano fecondamente nella ricerca di D’Andrea e di Vico che si consolidano nel corso del XVII secolo e della prima metà del XVIII.
Esperienza, questa, che non può essere travisata dalle innumerevoli interpretazioni che devono, invece, cogliere il significato peculiare in essa manifesto relativamente alla capacità della materia, dichiarata dal D’Andrea indivisibile, di infinitizzarsi negli illimitati spazi dell’Universo secondo conati che le sono propri e che, in virtù pure della loro illimitata libertà, sono limitati da alcunché.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

PENSIERO, LINGUAGGIO E FORME ESPRESSIVE

ANTONELLA D’AURIA - STEFANIA SPERA


Roma, Bibliosofica, 2008
Formato cm 15x21, pagine 122, € 12,00 - ISBN 978-88-87660-23-4

In questo libro (rivolto agli operatori nell’ambito del disagio psico-fisico, ad insegnanti, artisti, educatori e ai lettori che lavorano attraverso l’espressione del corpo, della pittura, della narrazione) viene raccolta l’esperienza condotta in un centro diurno per disabili, che vede impegnato un gruppo eterogeneo di adolescenti diversamente abili in un percorso socio-riabilitativo basato su esperienze creative e la conseguente opportunità di metterle in essere; volta allo sviluppo dell’autostima, alla consapevolezza delle proprie capacità comunicative con fine ultimo, ma non ultimo per importanza, lo sviluppo dell’autonomia.

L’atto creativo, quindi il suo modo di essere legato al piacere di fare per farsi conoscere, diventa modulo comunicativo che esula dalla comunicazione diretta, facendo della produzione estetica il canale indiretto cui affidare i propri messaggi.
Il lettore troverà in questo libro un aiuto ad approfondire o ad accostarsi alla pratica pedagogica educativa.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

BENEDETTO CROCE E L'UNIONE DEMOCRATICA NAZIONALE

LIVIO GHERSI


Roma, Bibliosofica, 2008
Formato cm 15x21, pagine 80, € 7,50 - ISBN 978-88-87660-22-7

L’immagine in copertina è la riproduzione fotografica della prima pagina de “La Gazzetta del Mezzogiorno” del 29 gennaio 1944. Il titolo fa riferimento al Congresso dei partiti antifascisti aderenti al CLN dell’Italia meridionale, tenutosi nella sede del teatro Piccinni di Bari nei giorni 28-29 gennaio 1944. E’ tratta da “La nascita della Repubblica”, mostra storico-documentaria a cura dell’Archivio Centrale dello Stato, Quaderno speciale di “Vita italiana”, Direzione generale delle Informazioni, dell’editoria e della proprietà letteraria, artistica e scientifica della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Roma, aprile-giugno 1987).
Benedetto Croce fu oppositore del fascismo, in nome della civiltà liberale.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

PRENDITI IL TEMPO E CONCEDITI LO SPAZIO

FAY PRENDERGAST - ELISABETTA RONCO

Roma, Bibliosofica, 2008
Formato cm 15x21, pagine 172, € 12,00 - ISBN 978-88-87660-21-0

Due mondi, il linguaggio e la musica, si incontrano, si scoprono complementari, in alcuni aspetti simili ma con delle loro individualità ben distinte.
Un viaggio attraverso l’arte che cura, integra e stimola la nostra vita quotidiana.
Un libro che partendo dalle radici della dramaterapia, attraverso un percorso in cui drama e musica si intrecciano, esprime il lavoro svolto dalle due scrittrici in una ricerca di comunione e di differenziazione delle due arti.
Anni fa incontrai Fay Prendergast, allora io lavoravo con la musica in strutture private e pubbliche, da quell’incontro ad oggi abbiamo condiviso diverse esperienze e insieme abbiamo pensato di scrivere questo libro.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

TEMPORA 2 - Collana di Studi Storici, Filosofici, Umanistici
IL SEICENTO

Roma, Bibliosofica, 2008
Formato cm 15x21, pagine 192, € 10,00 - ISBN 978-88-87660-20-3

Immagine di copertina: Mappa della Repubblica delle Sette Province
Unite, Jan (Johannes) Janßonius, Amsterdam (1658)

Contributi di: Giovanni Feliciani, Luigi Squarzina,
Giuseppe Saponaro, Fabio Nicolosi, Gaetano Origo,
Francesca Dainelli, Guido Simone Neri, Giuliana Caselli

Con il secondo numero di TEMPORA proseguiamo il nostro viaggio nel Tempo e la rassegna periodica sui secoli, facendo tappa sugli aspetti più significativi della Storia Moderna. In questo volume prendiamo in esame il Seicento, che ha rappresentato una fase fondamentale di passaggio tra la cultura rinascimentale e quella illuministica.
Il Seicento si potrebbe definire il secolo dello Splendore e dell’Oscurità.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

VICO E LA FILOPOESIA NELLA SCIENZA NUOVA
Un ideale e un monito per l’umanità

TERESA GALLUPPI


Roma, Bibliosofica, 2008
Formato cm 15x21, pagine 80, € 10,00 - ISBN 978-88-87660-19-7
Immagine di copertina: Giambattista Vico
(dalla copia esistente in Arcadia di un perduto ritratto di F. Solimena)

Una lettura diversa ed avvincente della Scienza Nuova, una storia della Storia. Teresa Galluppi ci propone un’appassionata rivisitazione degli snodi fondamentali del pensiero vichiano: dal carattere poetico alla Storia Ideale Eterna, dall’universale fantastico all’universale astratto.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

L'ARTE DI LEGGERE
Aspetti fisiologici, cognitivi e metodologici per diventare un lettore efficace

LORENZO COLANGELO, ANTONIO GIANNANTONIO, FIORENZA SPADARO

Roma, Bibliosofica, 2008
Formato cm 15x21, pagine 64, € 16,00 - ISBN 978-88-87660-18-0
Contiene corso interattivo su cd-rom
Presentazione del Prof. Aureliano Pacciolla, psicologo-psicoterapeuta, docente di
Psicologia della personalità presso l’Università LUMSA di Roma
Immagine di copertina: Renè Descartes, (Cartesio) (1596-1650), Filosofo e matematico francese, ritratto da Joannes Tangena, nel 1645 circa.

Parlare, leggere e scrivere: nulla di più semplice. Funzioni che quotidianamente svolgiamo senza alcun problema. Le grandissime difficoltà affrontate da bambini per impadronirci del linguaggio sia scritto che parlato, sono oramai dimenticate.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

CROCE E SALVEMINI
Uno storico conflitto ideale ripensato nell’Italia odierna

LIVIO GHERSI

Roma, Bibliosofica, 2007
Formato cm 15x21, pagine 640, € 15,00 - ISBN 978-88-87660-17-3
Immagine di copertina: Gaetano Salvemini e Benedetto Croce

Il 6 settembre 2007 ricorre il cinquantesimo anniversario della morte di Gaetano Salvemini. Questo libro però non ha intenti celebrativi e tende piuttosto a documentare un errore di giudizio commesso dallo storico pugliese: la stroncatura, più volte ribadita, del pensiero filosofico e politico di Benedetto Croce. Nel 1946 Salvemini scrisse che la filosofia di Croce, «col dividere in compartimenti stagni la politica e la morale», ha fornito a tutti, in particolare alla sovrabbondante piccola borghesia intellettuale meridionale, «il grimaldello per scassinare tutte le serrature, i trampolini per qualunque capriola intellettuale, i sofismi per giustificare qualunque turpitudine». Perfino il significato dell’opposizione crociana al fascismo è ridimensionato da Salvemini: «il no di Croce rimase sempre un no quietista; non divenne mai il no attivista di chi rischia il pane, la libertà e magari la vita. C’è differenza fra Budda che si guarda l’ombelico, e Cristo che muore sulla croce».

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

GIORDANO BRUNO VISTO DA BERTRANDO SPAVENTA

GAETANO ORIGO

Roma, Bibliosofica, 2007
Formato cm 15x21, pagine 144, € 9,00 - ISBN 978-88-87660-16-6
Immagine di copertina: L’infinito universo come infinito uomo,
di Giovanna Lauro

Bruno e Spaventa sono gli Autori della teoria del pensare libero ed eroico, perché rappresentano l’esercizio della libertà consacrata a norma della ricerca filosofica.
Di essa non se ne può fare a meno in ogni istante della vita degli uomini perché è posta al centro degli interessi comunitari nei quali ogni centro, per dirla col Bruno medesimo, s’incentra con gli altri in quanto si estende al di là di ognuno di essi.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

TEMPORA 1 - Collana di Studi Storici, Filosofici, Umanistici
IL CINQUECENTO

Roma, Bibliosofica, 2007
Formato cm 15x21, pagine 112, € 9,00 - ISBN 978-88-87660-15-9

Immagine di copertina: La battaglia di Orsza,
Anonimo (1524-1530 ca.), Museo Nazionale di Varsavia

Contributi di: Giuseppe Saponaro, Fabio Nicolosi,
Guido Simone Neri, Giovanni Feliciani, Pierantonio Piatti

TEMPORA è un viaggio nel Tempo alla ricerca dei segni caratteristici, dei tratti fondamentali, delle idee innovative e radicali di ogni secolo, che permettano di capire quali circostanze possano collegare il passato al presente, in una sorta di continuità storica. L’intenzione è quella di rendere attuale la storia attraverso i tempi. Il periodo in cui i frutti giungono a maturazione è chiamato TEMPORA, noi lo usiamo nel significato in cui i fatti giungono a un punto storico di non ritorno.

Visualizza Descrizione Completa
 
E-mail Stampa PDF

DA BRUNO A SPAVENTA
Perpetuazione e difesa della filosofia italica

GAETANO ORIGO

Roma, Bibliosofica, 2006
Formato cm 15x21, pagine 192, € 10,00 - ISBN 978-88-87660-14-2
Immagine di copertina: Giordano Bruno

Il valore della filosofia italica racchiude in sé una mirabile esperienza che ha i suoi prodromi nella esposizione dei principi di Giordano Bruno e di Galilei, e, successivamente, dopo una breve pausa di interruzione, di G. B. Vico, prima, e dello Spaventa e del Gentile, poi. Un ruolo, questo, che ha sensibilmente stimolato per lungo tempo la storia filosofica del secolo decimosettimo, risultato fecondo di sviluppi imprevedibili sul piano della rivoluzione scientifica, come è avvenuto nello stesso Bruno che ha concepito copernicanamente il battito infinito dei mondi e degli spazi connessi – a suo dire – irreversibilmente con l’infinità del Dio Creatore unico del mondo.

Visualizza Descrizione Completa
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2

CONTATTI

Bibliosofica Editrice
Casella Postale 11200
00141 Roma
Tel./Fax 0774363928
email: bibliosofica@hotmail.com
Web: www.bibliosofica.it
Partita IVA: 10721570587

Direttore Editoriale:
Dott. GIOVANNI FELICIANI

Redazione:
OTTAVIA MURRU
GUIDO SIMONE NERI
FABIO NICOLOSI

Addetto Stampa e relazioni esterne:
ANDREA VOSILLA
ufficiostampa@bibliosofica.it